Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
iic_shanghai

Progetto Italian Council

 

Progetto Italian Council

Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo

DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE

PROGETTO ITALIAN COUNCIL
AVVISO PUBBLICO PER IL FINANZIAMENTO DI PROGETTI CULTURALI FINALIZZATI ALLA PROMOZIONE, PRODUZIONE, CONOSCENZA, DISSEMINAZIONE DELLA CREAZIONE CONTEMPORANEA ITALIANA IN ITALIA E ALL’ESTERO NEL CAMPO DELLE ARTI VISIVE

Art. 1 – Premesse e obiettivi
La Direzione Generale Arte e Architettura Contemporanee e Periferie Urbane, organo del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo, di seguito denominata “DGAAP” intende avviare una procedura ad evidenza pubblica per il finanziamento di progetti che promuovano la produzione, la conoscenza e la disseminazione della creazione contemporanea italiana nel campo delle arti visive proposti da musei, enti pubblici e privati senza scopo di lucro, istituti universitari, fondazioni e comitati ed associazioni culturali no profit, che prevedano la produzione di opere d’arte contemporanea italiane per incrementare le pubbliche collezioni.
Art. 2 - Risorse disponibili e vincoli finanziari
Le risorse per la realizzazione delle attività suddette ammontano complessivamente ad euro 450.000,00 (euro quattrocentocinquantamila/00) imputate ai sensi del DM 4 gennaio 2017 al Codice di azione 2, Cap. 7707 PG 13 esercizio finanziario 2017.
Il finanziamento concedibile a ciascun soggetto proponente è fissato nell’importo massimo di € 150.000,00 (euro centocinquantamila/00) comprensivo di IVA e/o comunque non superiore al 80% del budget complessivo del progetto. Il proponente dovrà dimostrare per sé o per terzi la certezza di poter sostenere le spese relative al completamento (20%) del progetto. Nel caso le spese relative al 20 % siano sostenute da terzi diversi dal proponente, la DGAAP si riserva la facoltà di valutare l’opportunità del contributo.
Art. 3 – Soggetti beneficiari
Le proposte dovranno produrre una o più opere di artista italiano.
Potranno presentare domanda: musei pubblici e privati senza scopo di lucro, fondazioni riconosciute no profit aventi come scopo la promozione e la formazione nell’arte contemporanea, istituti universitari, comitati ed associazioni culturali no profit italiani e/o stranieri. Le proposte culturali dovranno in ogni caso produrre, anche tramite residenza, una nuova opera d’arte che rimarrà di proprietà dello Stato italiano e che sarà destinata a Musei di arte contemporanea statali o musei civici sulla base di un regolamento che costituisce parte integrante del presente Bando.

Bando Completo: Bando in file PDF

Regolamento Italian Council: Regolamento in file PDF

 


528